AMAZON E I PICCOLI LIBRAI

Il 20 luglio 2011 il senato della repubblica italiana ha approvato un disegno di legge sulla disciplina del prezzo di vendita dei libri. Il fine complessivo del provvedimento è impedire a grandi catene (sostanzialmente Amazon) di vendere con sconti tali da distruggere la concorrenza e stroncare la resistenza dei piccoli rivenditori che non hanno una massa finanziaria sufficiente a reggere continue campagne di ribassi e sconti.

Ma siamo proprio certi che l’intero discorso si possa esaurire nell’alzare la voce contro l’attentato al regime degli ipersconti? A me pare di no.

Continua a leggere

Annunci